martedì 8 maggio 2012

Come sputtanare un meme...

La condivisione sta alla base del fenomeno dei meme, è innegabile. Essi si diffondono sul web (e non solo) in maniera virale, incontrollabile, spontanea. In alcuni casi però tale "virus" può degenerare in metastasi finendo in mani sbagliate: è il caso, recentissimo, del povero WIlly Wonka. Qualche settimana fa ebbi la malsana idea di postare un paio di sue immagini in lingua originale su Age Of Memes, raccogliendo migliaia di condivisioni. L'ottimo risultato mi ha allora convinto a tentare la tortuosa strada del convertire il meme alla nostra lingua, ed il successo, ahimè, è stato ancora maggiore. A quel punto è accaduto l'imponderabile: decine e decine di improvvisati neofiti si sono lanciati nella creazione di immagini simili, finendo spesso col travisare o trascurare del tutto il significato del meme. E fu così che i soliti admin brufolosi 13enni (è sempre colpa loro) hanno deciso di approfittare del fenomeno, sulle loro pagine con milioni di seguaci, sulla scia del successo di cagate quali Misseri ("ho stato io a fare qualsiasi cazzata..."), il povero Me gusta stuprato a ripetizione e tante altre povere creature diventate fenomeno di massa. Troppo di massa.

Ah, dimenticavo: la colpa di tali stupri ovviamente è stata data alla pagina, cioè ad Age of Memes, che ha reso noti Wonka & company al grande pubblico. Un po' come se un cattolico osservante accusasse Gesù per l'esistenza delle bestemmie....

8 commenti:

  1. Fanculo Facebook, abbiamo Memebase e 4Chan per le macro.

    RispondiElimina
  2. hai ragione orgaz, dovevano rimanere in mano a pochi, grazie anche a mememaker e stronzate del genere sono diventati di uso pubblico

    RispondiElimina
  3. http://clathevoiceofvoiceless.blogspot.it/2012/03/adorabili-internauti-principianti-alla.html

    Questo è un articolo che ho scritto a riguardo sul mio blog, la penso come te.

    RispondiElimina
  4. Ci voleva un po' più di coerenza

    RispondiElimina
  5. il paragone finale non c'è proprio -.-

    RispondiElimina
  6. c'è una catena che parte da 4chan, passa per reddit, tumblr, funnyjunk, 9gag e compagnia fino ad arrivare in fondo, dove sta faceboo. ad ogni passaggio qualsiasi cosa produce 4chan viene rovinata allo stadio inferiore e su fb rimane la merda pura. le meme sono ancora immacolate su 4chan per fortuna, è su fb che si nuota nella merda

    RispondiElimina